Chi sono

Borse, Cosmetica e Life Style

Il blog, le borse, la moda, il bello… quando si dice che le cose nascono per caso

E’ proprio quello che è capitato a me. Quel giorno non ci pensavo proprio, sì, l’ultimo dei miei pensieri era quella ragazza così spumeggiante, piena di idee e iniziative che avevo conosciuto anni prima durante un servizio.
Ricordavo a mala pena il suo nome benchè avessi anche il suo cellulare in rubrica. E così, come spesso accade nel mio ambiente, ci salutammo calorosamente ma senza chiamarci per nome, credo che anche lei non ricordasse il mio…
Perchè da me funziona così: ti saluti, ti abbracci, gran sorrisi, grandi baci ma guai a chiamarsi per nome. Nessuno se li ricorda.

L’occasione era una delle solite: l’attesa.
Nel lavoro, mi fa spesso compagnia. E quando attendi cosa fai? Spettegoli, soprattutto. In fondo è il mestiere che ci riesce meglio. Ma parli anche di idee.

E quella volta era toccato proprio a queste: alle idee.

Lei mi parlò dei suoi tanti progetti: un libro, collaborazioni varie, cose che avevo già sentito ma, fra tutte, una stuzzicò la mia fantasia.
Quando mi parlò di borse. No, non il solito argomento tra donne. Mi disse che stava creando una linea tutta sua e che stava iniziando a venderle on-line.

Quell’idea mi piacque all’istante. Certo, avevo scoperto l’acqua calda.
Ormai tutti vendono e si vendono on-line, ma a me quell’idea mi fece ritornare indietro nel tempo.

A quando anch’io desideravo creare qualcosa di mio, e non un qualcosa qualunque ma un qualcosa di quel tipo.
Da giovane volevo diventare una stilista poi, il destino, e anche un po’ la volontà, mi fece diventare quella che sono oggi.
Una cronista, una giornalista, una di quelle che consuma le scarpe cercando notizie sulla strada.

Ecco, mi presento: mi chiamo NICOLETTA e mi occupo di cronaca nera. Lo faccio ormai da quel lontano ’98, quando mi misero un taccuino in mano e mi dissero, vai…
Destinazione: un campo rom. Dovevo documentare, assieme alle forze dell’ordine, l’ennesimo sgombero.
Da allora, un crescendo di fatti drammatici: omicidi, stragi, incidenti stradali, scontri fra manifestanti. Insomma tutta roba allegra…

Da allora non mi sono più fermata. O meglio, non mi ero più fermata. Ho deciso di farlo adesso. E sarà perché nella vita ho sempre raccontato brutte

storie, che ora ho deciso di darmi a cose più leggere. Vorrei che quando qualcuno “mi legge”, riesca a rilassarsi, a divagare, insomma a rallentare un pò. Così come ho deciso di fare io.

Quell’idea della moda non se ne era mai andata dalla mente e adesso, era ritornata.

Mentre aspettavo di fare tutt’altro, di raccontare l’ennesima storiaccia di cronaca, sognavo.
Sognavo di andare alle presentazioni elegante ma sobria, con i tacchi, la gonna, insomma sognavo di essere un “un po’ fashion” anch’io, che nella vita avevo sempre frequentato questure e caserme. Indossando sempre e solo i miei meravigliosi e intramontabili anfibi.

Ecco, è così che sei nato, WWW.ANELLINA.IT, il mio BLOG dove scrivere, parlare e commentare di moda e tendenze.

Nulla di nuovo, lo so, ma per me è una grande conquista. Finalmente posso indossare i tacchi, senza dimenticare i miei anfibi.